lunedì 9 giugno 2014

quando non si sapeva cosa fosse l'home teather...( e le dichiarazioni d'amore si facevano in cassette)

Quando nel 1986 non si sapeva cosa fosse l' home teather , il masterizzatore cd , il dvd, ecc ecc...per essere cool e un giovane (ma anche adulto) “tosto”, come si diceva nel gergo paninaristico anni 80, dovevi avere l'HI FI ... non lo stereo o il radione ma L'hi fi! : l'inglese stava entrando sempre di più nel gergo comune. Se volevi conquistare la tua bella con le canzoni d'amore dovevi duplicarle le nastrocassette e incrociare le dita, sperando in un rendez vois … oltre al SI piaggio e alla cintura el charro però, ci voleva l' Hifi (non potevi mica  invitarla a casa a vedere il motorino?Al massimo, non abitando da solo, ad ascoltare un po' di musica) . L' Hi fi era una cosa vip e lo si faceva anche a rate (per chi non se lo poteva permettere) per mostrarlo ai parenti e agli amici che ti facevano gli auguri come quando si compra una macchina nuova...
Non c'era Internet e i teen ager passavano i pomeriggi con LUI il padrone incontrastato di tutto questo: “il PIONEER”...che proprio nel '86 lanciò una campagna pubblicitaria vincitrice del premio d'oro come migliore pubblicità, indetto dall' aadci ...e sono pienamente d'accordo!, perchè fonde umorismo e ironia, linguaggio giovanile e  satira, moda e attualità per far conoscere il suo prodotto....qualità che sposo appieno per la riuscita di una buona campagna pubblicitaria.... ma guardiamole una ad una
I teen ager non paninari, anticonformisti vivevano ascoltndo blues e jazz anzichè italo dance? bene qui si cita il glorioso film che mitizza il genere, e si cita la loro stanza formata da con un disordine animalesco...( con grandi cazziate delle mamme)


 per gli amanti del body building....



geniale: un diversivo alla collezione di farfalle.



Questa è bellissima e non c'è bisogno di spiegazioni....



la D.C iniziava a decadere.......

e i Verdi  potevano sembrare, per i giovani,  una valida alternativa...

le trovo bellissime. 




Agenzia: FCA/SBP
Cliente: Pioneer Hi-Fi

Art Director:
Lele Panzeri
Copywriter: Sandro Baldoni
Photographer: Christopher Broadbent



Fonte immagini: www.adci.i



( fine prima parte...domani parliamo del concorsone Pioneer)


Nessun commento:

Posta un commento